Kenya / Natura

Sudan, l’ultimo esemplare maschio di rinoceronte bianco settentrionale, è morto ieri pomeriggio nella riserva di Ole Pejeta, nella contea di Laikipia, in Kenya. Rimangono ora solamente 3 femmine. Il rinoceronte bianco settentrionale si trovava in Uganda, Ciad, Sudan, Repubblica Centrafricana e Repubblica democratica del Congo. Il bracconaggio e le guerre civili hanno portato alla sua estinzione, nonostante gli sforzi profusi per proteggere la sua specie. L’ultima speranza è rimasta ora quella di riuscire ad inseminare le femmine rimaste con spermatozoi conservati in vitro.

Sudan era nato in cattività nel 1973, in uno zoo dell’allora Cecoslovacchia. Nel 2009 era stato trasferito nella riserva di Ole Pejeta, dove 600 acri sono riservati alla protezione delle specie in pericolo di estinzione. Vi viveva con la figlia Najin e un’altra femmina, Fatu, sotto continua sorveglianza. Un altro esemplare del piccolo branco era morto nel 2009.

Sudan aveva ormai 45 anni. La vita media di un rinoceronte va dai 40 ai 50 anni. Sudan era dunque da considerare vecchio, e come tale, i suoi spermatozoi erano in numero limitato. Era sofferente da tempo sia per malattie dovute all’età, sia per estese infezioni della pelle. Era continuamente sotto osservazione e curato da veterinari di tre differenti istituzioni. Le sue condizioni si erano talmente aggravate nelle ultime 24 ore che i veterinari che se ne occupavano, compresi quelli del Kenya Wildlife Service, l’ente governativo preposto alla protezione della fauna selvatica, hanno deciso di praticargli l’eutanasia. (The Standard)