Kenya

Tre persone sono state uccise ieri nella contea di Lamu, nel sudest del Kenia, quando sospetti combattenti al-Shabaab hanno aperto il fuoco su un autobus con a bordo 50 passeggeri.

A riferire l’accaduto è il capo della polizia locale, Larry Kieng. L’autobus, in transito da Mombasa a Lamu, è stato attaccato nel pomeriggio nella località di Kipini da un gruppo di persone che hanno bloccato il mezzo sparando sulla strada da dietro i cespugli. Gli assalitori sono poi stati messi in fuga dall’intervento della polizia che scortava l’autobus. Le tre vittime erano passeggeri.

Lungo questo tratto di costa che confina con la Somalia il movimento jihadista somalo al-Shabaab ha effettuato numerosi attacchi negli ultimi mesi, intensificando le azioni terroriste nelle contee di confine in concomitanza con l’aprossimarsi delle elezioni generali dell’8 agosto.

Il clima generale nel paese resta teso in vista della votazione, in particolare dopo l’uccisione di Christopher Msando, funzionario incaricato di gestire i lettori biometrici e le apparecchiature di trasmissione elettronica del voto, il cui cadavere è stato rinvenuto sabato. La popolazione nella capitale ha manifestato ieri chiedendo chiarezza sulla morte del funzionario e il patologo del governo, Johansen Oduor, ha dichiarato che l’uomo è stato torturato e poi strangolato. (Al Jazeera / Anadolu)