Kenya / Adozioni

Il governo del Kenya ha bandito da ieri le adozioni internazionali. Il provvedimento è stato deciso in una seduta speciale del Consiglio dei ministri. La ragione di tanto rigore sta nei numerosi abusi verificatisi nel settore, resi possibili da una legislazione ampiamente inadeguata.

Nella stessa seduta del Gabinetto è anche stato chiesto al Ministero del lavoro e della protezione sociale di preparare una proposta di legge che impedisca le scappatoie usate finora nel paese per facilitare adozioni in modo non del tutto legale se non decisamente illegale.

Una moratoria nelle adozioni internazionali era già stata decisa nel dicembre del 2014. Contemporaneamente erano state congelate le licenze alle agenzie delle adozioni. Nel 2015 il governo nominò un comitato di esperti per il monitoraggio degli operatori del settore.

Nel 2017 il comitato, in un rapporto presentato al presidente Kenyatta, consigliò di chiudere tutte le strutture di accoglienza dei bambini. Il governo ha accettato il consiglio e non ha più rinnovato le vecchie licenze e non ne ha rilasciate di nuove. (The East African)