Kenya Corruzione

Il Kenya sta perdendo ogni anno quasi 6 miliardi, pari a un terzo del suo budget statale, a causa della corruzione, è quanto riferisce il capo dell’anti corruzione nel paese.

Philip Kinisu, che è diventato presidente della Commissione Etica e anticorruzione (Eacc) nel mese di gennaio, ha precisato che il budget totale a disposizione dello stato si aggira attorno alla somma di 20 miliardi di dollari.

Il Kenya ha alle spalle una lunga storia di scandali multimilionari legati a casi di corruzione che hanno impedito al paese di fare un salto di qualità nell’amministrazione delle finanze pubbliche. Questo ha fatto arrabbiare la popolazione, che accusa gli alti funzionari di agire impunemente foraggiando la corruzione.

Anche le aziende spesso indicano la diffusa corruzione come uno dei più grandi ostacoli agli investimenti nel paese.

Il ministro della finanza kenyana, Henry Rotich, ha negato che la colossale perdita del paese sia collegata alla corruzione. “Il denaro non è stato perso, probabilmente la documentazione non è stata fornita in tempo da parte dei funzionari del governo e delle istituzioni” ha detto il ministro alla Reuters affermando che questo è il principale motivo per il quale viene alimentata la percezione che i soldi siano stati sperperati.

Più di 55.000 casi di corruzione sono stati segnalati alla Eacc in questi ultimi anni. (Africanews)