L’acqua è un bisogno fondamentale ma non un diritto. E’ questa la conclusione a cui sono giunti i trentamila congressisti, una ventina di capi di Stato e 180 tra ministri e vice-ministri dell’Ambiente, presenti all’ultima edizione del World Water Forum a Istanbul, il più importante appuntamento mondiale sull’acqua.
Ed è questa l’affermazione contestata dai partecipanti del Forum alternativo che si è tenuto sempre nella capitale turca in concomitanza con quello ufficiale.
Le ong e le associazioni che si battono contro la mercificazione dell’acqua, accusano il Consiglio mondiale sull’acqua e la Banca mondiale, gli enti organizzatori del World Water Forum, di essere troppo legati agli interessi economici.
Ce ne parla Rosario Lembo, segretario nazionale del Comitato per un contratto mondiale sull’acqua.

(A cura di Michela Trevisan)