Oggi parliamo di:

Jihadismo in Mozambico

Violenti attacchi ai villaggi e alle cittadine di Cabo Delgado, al nord est del Mozambico, una zona molto ricca di gas naturale, rubini e altre pietre preziose. Gli autori sono gruppi armati legati all’ISIS composti da giovani pagati per seminare violenza e terrore tra una popolazione dove le relazioni tra diverse religioni sono generalmente fondate sul rispetto reciproco. La maggior parte delle vittime di queste incursioni sono musulmani. Sono attacchi ben pianificati che prendono di mira le strutture del governo. Il jihadismo ha raggiunto il mozambico già dal 2017 e da allora si sono registrate centinaia di vittime e oltre 150mila sfollati

 

Muore di coronavirus Pape Diouf

E’ morto ieri a Parigi a 68 anni, colpito dal corona virus, Pape Diouf ex presidente senegalese dell’Olimpyque Marsiglia. Sono in molti a piangere questo africano, personaggio influente del calcio francese e africano cui non risparmiava critiche. Nato ad Abéché in Ciad parte in Francia a 18 anni per frequentare la scuola militare ma presto la abbandona, per seguire la strada del giornalismo.  Lavora al quotidiano La Marseillaise, sezione sport, prima di diventare l’agente di giocatori, come il grande Didier Drogba e infine presidente del club marsigliese. Pape Diouf è stato il solo presidente africano di un importante club di calcio europeo.

L’Etiopia rinvia le elezioni

A causa della pandemia del coronavirus, l’Etiopia ha rinviato le elezioni parlamentari previste per agosto. Elezioni considerate un importante test del programma di riforme avviate da Abiy Ahmed, primo ministro e premio Nobel della pace, entrato in carica due anni fa. Le aperture di Ahmed gli hanno guadagnato consensi ma hanno alimentato anche le rivalità a lungo represse tra i gruppi etnici. La posticipazione del voto è stata accolta favorevolmente da esponenti di partiti di opposizione che chiedono però di discutere insieme al governo su come procedere quando il mandato dei parlamentari scadrà a settembre. Le elezioni sono rimandate a nuova data da definire una volta che la pandemia sarà debellata. La nazione del Corno d’Africa, con 105 milioni di abitanti, ha finora 25 casi confermati di coronavirus.

 

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati