Viaggio apostolico di Benedetto XVI in Benin, 18-20 novembre
Il percorso del Sinodo.

13 novembre 2004 – Al termine dell’udienza generale con i partecipanti del 1° Simposio di vescovi di Africa ed Europa sul tema “Comunione e solidarietà tra l’Africa e l’Europa”, Giovanni Paolo II rende nota la decisione di convocare il 2° Sinodo africano.

 

22 giugno 2005 – Due mesi dopo la sua elezione, alla presenza dei membri del Consiglio speciale per l’Africa del sinodo dei vescovi, Benedetto XVI conferma la convocazione del sinodo. Sceglie anche il tema del sinodo: “La chiesa in Africa  a servizio della riconciliazione, della giustizia e della pace”.

 

27 giugno 2006 – Sono pubblicati i Lineamenta. Il tema proposto per la consultazione sinodale verte sui problemi della povertà, dei con?itti, della riconciliazione, della giustizia e pace, del traffico d’armi. Il documento ristabilisce il legame inscindibile che c’è tra l’evangelizzazione e le esigenze della giustizia nel quadro della missione della chiesa. Le risposte ai questionari sono inviate a Roma per la stesura dell’Instumentum laboris.

 

Il 19 marzo 2009 – Incontrando i vescovi africani nella Nunziatura apostolica di Yaoundé (Camerun), il Papa consegna all’Africa l’Instrumentum laboris.

 

4-25 ottobre 2009 – A Roma ha luogo la seconda fase del sinodo (quella del dibattito) e i vescovi «dicono tutta la verità sull’Africa e la sua chiesa» (card. Turkson). 57 proposte (propositiones) sono consegnate al Papa per la stesura dell’esortazione post-sinodale; un Messaggio finale, dal titolo significativo: “Africa, alzati e cammina”, è inviato all’Africa.

 

18-20 ottobre 2011 – Benedetto XVI firma e rende pubblica l’esortazione post-sinodale, L’impegno dell’Africa, nella basilica dell’Immacolata Concezione di Maria di Ouidah (Benin).