Misna.org

“Trasparenti e credibili” per gli osservatori della Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe (Sadc), “pacifiche e ben organizzate” per quelli delle Conferenze episcopali della regione (Imbisa): sono alcuni dei giudizi sulle elezioni legislative che si sono tenute in Lesotho sabato scorso.

Circa un milione e 200.000 aventi diritto erano chiamati alle urne dopo una crisi politica sfociata ad agosto in accuse di tentato golpe rivolte dal primo ministro Thomas Thabane ad alcuni settori delle Forze armate.

Sulla base di risultati ancora parziali, relativi a 60 circoscrizioni su 80, il partito del capo del governo All Basotho Convention (Abc) avrebbe ottenuto la maggioranza relativa. Al secondo posto il Democratic Congress (Dc) dell’ex primo ministro Pakalitha Mosilisi. (Misna)