Lesotho

Una commissione ad hoc dovrà indagare sulle circostanze dell’assassinio dell’ex comandante in capo delle Forze armate del Lesotho, il generale Maaparankoe Mahao: lo ha stabilito la Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe (Sadc), al termine di un vertice a Pretoria dedicato alla crisi politica nel piccolo regno.

Durante il summit è stato anche deciso di riaffidare al vice-presidente sudafricano Cyril Ramaphosa il compito di mediare tra le parti politiche a Maseru, come già accaduto nel 2014 con l’intesa per le elezioni anticipate che hanno riportato alla guida del governo Pakalithi Mosisili.

In Lesotho la tensione è tornata a salire il mese scorso, con l’assassinio di Mahao e la fuga in Sudafrica dell’ex primo ministro Tom Thabane. (Misna)