Lesotho

Il re del Lesotho, Letsie III, ha sciolto il parlamento e indetto nuove elezioni. Lo ha annunciato ieri alla radio di Stato il vice-primo ministro Mothetjoa Metsing, aggiungendo che la data del voto sarà comunicata entro quattro giorni. Le elezioni dovranno svolgersi invece entro tre mesi dallo scioglimento del parlamento.

La decisione del sovrano fa seguito al voto di sfiducia in parlamento nei confronti del premier Pakalitha Mosisili. In carica da due anni, Mosisili ha visto indebolirsi la base dei suoi sostenitori, minata da continue lotte intestine alla coalizione di governo che hanno provocato le dimissioni di diversi ministri.

Il re Letsie III è un monarca costituzionale che ricopre un ruolo per lo più cerimoniale in questo piccolo paese con circa 2 milioni di abitanti, enclave del Sudafrica. Il Lesotho ha subìto diversi colpi di stato dall’indipendenza nel 1966. (Africa News)