Ieri il Partito dell’Unità, la principale formazione politica della Liberia, ha annunciato di  aver espulso la presidente uscente Ellen Johnson Sirleaf, accusandola di attività antipartitiche. La 79enne Sirleaf, già premio Nobel per la pace, è stata accusata di aver boicottato alle ultime elezioni presidenziali il candidato del partito, Joseph Boakai, che è stato anche il suo vicepresidente. Al ballottaggio del 26 dicembre, Boakai è stato sconfitto dal candidato dell’opposizione, George Weah. Oltre alla presidente uscente, sono stati espulsi dal partito altri due suoi fedelissimi. La Sirleaf lascerà il suo incarico il 22 gennaio dopo aver completato il secondo mandato alla presidenza.