Libia

Gli Stati Uniti, l’Italia, la Gran Btretagna, la Francia, la Germania e la Spagna sono tornati nuovamente ad esortare le fazioni rivali in Libia ad “firmare nei prossimi giorni l’accordo politico Onu” per la nascita di un “governo di unità nazionale” frutto della mediazione dell’inviato, Bernardino Leon. Fazioni che stanno esaminando in questi giorni la bozza in nuovi colloqui in Marocco. 

È quanto si legge in una nota congiunta in cui si giudica il testo preparato da Leon “ponderato, e che fornisce basi bilanciate per un accordo che vada incontro alle urgenti attese del popolo libico e che assicuri l’unità della Libia”.
Il paese, minacciato dall’avanzata di Isis a Derna, Sirte e Misurata, è diviso tra il cosiddetto governo internazionalmente riconosciuto di Tobruk, e quello degli islamisti di Tripoli. Il secondo incontro faccia a faccia con i rappresentanti delle diverse fazioni è previsto domani sempre in Marocco. (Agi)