Libia

I rappresentanti di Tobruk, Zintan, Misurata e dei gruppi indipendenti hanno firmato un accordo politico per “lavorare alla creazione di un governo di unità nazionale in Libia che si metterà subito al servizio delle aspirazioni del popolo libico”.

È quanto si legge nella dichiarazione finale dei colloqui che si sono tenuti ieri in Marocco con l’inviato speciale dell’Onu, Bernardino Leon. Il Congresso nazionale Generale (Gnc), il Parlamento di Tripoli, aveva deciso ieri di non partecipare

“È il primo risultato della mediazione condotta da Bernardino Leon con il sostegno italiano e della comunità internazionale”. Così il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha commentato la firma di un accordo politico sulla Libia tra i rappresentanti di Tobruk, Misurata, Zintan e gli indipendenti libici. 
“Ora mi auguro che entro lunedì l’accordo sia sottoscritto anche dai rappresentanti del Gnc di Tripoli”, ha aggiunto. (Ansa)