Libia

È stato rinviato di 48 ore l’annuncio della lista dei ministri del nuovo governo libico di unità nazionale che doveva avvenire ieri. Lo ha reso noto ieri il consiglio guidato dal premier designato Fayez Al Sarraj. Alla mezzanotte di sabato scadeva il termine previsto per la presentazione della lista di governo.

L’inviato delle Nazioni Unite in Libia, Martin Kobler, da Trpoli ha criticato il rinvio stabilito dal Consiglio di Presidenza. Anche se l’accordo raggiunto nel dicembre sotto l’egida delle Nazioni Unite è stato firmato dai membri dei due parlamenti libici rivali, non è stato convalidato in Aula da una camera.

Il testo dell’accordo prevede infatti che il Consiglio di Presidenza sia presieduto dall’uomo d’affari libico Fayez el-Sarraj, con il compito di formare un governo di unità nazionale. L’inviato delle Nazioni Unite in Libia ha esortato il Consiglio a rispettare il nuovo termine e garantire la formazione del governo prevista nel più breve tempo possibile.

La Libia è afflitta da anarchia in termini di sicurezza dopo la caduta di Muammar Gheddafi nel 2011. L’Occidente è impaziente di vedere un governo di unità nazionale per trovare un interlocutore credibile in grado di risolvere la questione della migrazione illegale, ma anche far fronte alla presenza Daesh in Libia. (Arab Press)