Madagascar / Economia

La Banca centrale del Madagascar ha emesso ieri un nuovo biglietto da 20.000 ariary (circa 6 euro), un taglio grande per un paese in cui il 90% della popolazione vive con meno di due euro al giorno.

I vertici dell’istituto non hanno fornito spiegazioni, limitandosi a dichiarare che si tratta di “una misura per adattarsi alla realtà economica e sociale del paese” e che non è una misura legata alla svalutazione della moneta nazionale. Per molti economisti, il nuovo biglietto è invece un segno della profonda crisi dell’economia malgascia, un segnale del rischio di inflazione che porterà minore potere d’acquisto per la popolazione.

L’emissione della nuova banconota non è stata, in genere, ben accolta. Alcune aziende di trasporto hanno fatto sapere che non accetteranno questi biglietti. Il grosso taglio è ancor più frustrante per i piccoli commercianti in quando difficile da cambiare in un mercato in cui si movimentano normalmente al massimo 2 o 3.000 ariary al giorno. (Rfi)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati