Madagascar / Epidemia di peste

Secondo gli ultimi dati forniti mercoledì dal ministero della Sanità, in Madagascar in oltre due mesi sono stati segnalati 878 casi di peste e 80 decessi, la metà dei quali sono avvenuti nella capitale Antananarivo.

Nella Grande Isola la peste è endemica e si ripresenta ciclicamente, ma l’epidemia di quest’anno è particolarmente virulenta quest’anno. Degli 878 casi registrati, circa tre quarti sono casi di polmonite, una forma molto contagiosa che si trasmette per via aerea e se non trattata può essere fatale in sole 24 ore.

Nella capitale è in corso una grande campagna di pulizia, con disinfestazione e disinfezione dei luoghi pubblici e il mantenimento del divieto di riunioni. Le istituzioni hanno inoltre avviato una campagna capillare di informazione, perché alcune persone, non sospettando d’aver contratto la peste, muoiono a casa dopo aver contagiato i famigliari. Per questo è stato istituito un servizio d’informazione porta a porta.

Da parte sua, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) mantiene a 2 il livello di rischio di diffusione, che considera “moderato” a livello regionale. L’Oms non promuove restrizioni di viaggio. (Afrique Presse)