Malawi

Un’inusuale manifestazione di protesta si è svolta ieri nella capitale del Malawi, Lilongwe, dove giovanissimi studenti hanno bloccato alcune strade, causando problemi di traffico. I ragazzini – provenienti da scuole della periferia e non accompagnati da adulti – si sono radunati per chiedere che il governo accolga le richieste degli insegnanti, in sciopero nazionale da lunedì. La polizia è intervenuta disperdendo i giovani manifestanti prima che raggiungessero l’ufficio distrettuale per l’educazione, dove avevano intenzione di presentare una petizione. “Stiamo combattendo per la nostra libertà e per la nostra formazione. Non è giusto che chi fatica per studiare e diventare insegnante non riceva il suo denaro”, ha dichiarato un giovane studente. I professori chiedono il pagamento dovuto a coloro che sono avanzati di grado nel 2013 e l’avanzamento degli insegnanti meritevoli. Il segretario generale dell’Unione degli insegnanti ha chiesto a questi ultimi di tornare al lavoro, ma con un avvertimento: se il governo continuerà a tergiversare, al sindacato non resterà altro da fare che riprendere lo sciopero. Un portavoce del Ministero dell’educazione ha dichiarato che si cercherà di venire incontro alle richieste entro novembre. (VoA)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati