Mali

Tre soldati maliani sono stati uccisi ieri mattina vicino a Timbuktu, nel Mali nord-occidentale, durante un attacco da parte dei ribelli del Coordinamento dei movimenti del Azawad (Cma).

 I tre soldati sono stati uccisi nella prima mattinata di ieri durante un’imboscata a Bambara Maoudé, 100 chilometri a sud di Timbuctu, mentre dormivano. La ha riferito un funzionario maliano. “Siamo sulla scena, una delegazione del governatorato di Timbuktu è appena arrivata a Bambara Maoudé per accertare i fatti”, ha detto la fonte, aggiungendo che gli aggressori sarebbero arrivati ??a bordo di due veicoli.

Confermando i fatti, una fonte militare africana della missione Minusma (la missione delle Nazioni Unite in Mali) ha denunciato l’attacco come “una grave violazione del cessate il fuoco che mette in pericolo la pace.” Questo agguato avviene in effetti tre giorni dopo la firma dell’accordo di pace da parte del governo e della mediazione internazionale, ma senza la presenza del Cma che comunque aveva parlato della sua adesione ai contenuti dell’accordo di pace.

“Non ci sono stati scontri. Si tratta di un attacco a sorpresa, e gli assalitori erano molto probabilmente dalla città di Ber”, ha detto la fonte militare africana. Non c’è stata alcuna reazione ufficiale dell’esercito o di un portavoce della ribellione. (JeuneAfrique / Afp)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati