Almeno 8 soldati sono rimasti uccisi e altri 10 feriti in un attacco dei ribelli separatisti Tuareg contro un convoglio dell’esercito. È successo lunedì non lontano da Timbuktu, nel nord del Paese, riferiscono le fonti.

“Lunedì mattina, durante un’imboscata dei ribelli del Cma (Coordination of Azawad Movements) fra Timbuktu e Goundam, sono stati uccisi 8 soldati e molti altri sono rimasti feriti”, ha riferito un volontario della zona. La fonte riferisce anche che sono stati incendiati due veicoli militari, mentre gli assalitori hanno perso uno dei loro veicoli.

L’esercito maliano non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali, ma una fonte collegata ai rinforzi arrivati sulla zona ha confermato la notizia. Non è chiaro se ci siano stati dei morti tra le fila dei ribelli separatisti.

Un’altra fonte della base militare a Timbuktu del Minusma, la missione di pace Onu in Mali, ha riportato all’agenzia di stampa francese Afp che i ribelli avrebbero aspettato le truppe, impegnate in un pattugliamento, all’interno di quattro veicoli. “Si è trattato di un’imboscata accuratamente pianificata”, ha detto la fonte. (Aljazeera.com)