Marocco

Un violento nubifragio ha colpito il Marocco, provocando esondazioni nella zona compresa tra Ouarzazate e Taroudant, a circa 200 km a sud di Marrakech. Sei persone sono morte e dieci sono disperse. La zona, famosa per la coltivazione dello zafferano, è stata colpita da piogge battenti per due giorni, dopo una settimana di temperature molto alte, fino a 40 gradi, decisamente fuori dai limiti stagionali. Forti piogge accompagnate da violente raffiche di vento si sono abbattute a cominciare dalla scorsa settimana sulle regioni desertiche prima, nella zona di Laayoune. Da quelle parti i danni sono soprattutto relativi alle coltivazioni. L’allerta meteo è estesa anche al nord dell’Algeria e della Tunisia. (Ansa)