Nigeria / Boko haram

Boko haram ha ucciso più di 1.000 civili quest’anno e centinaia di donne e ragazze sono state rapite e costrette a convertirsi all’islam e a sposare i miliziani. È quanto afferma in un rapporto Human Rights Watch (Hrw), organizzazione per la difesa dei diritti umani con base negli Usa. 

Secondo Hrw, la popolazione delle aree investite dalla violenza è ormai alla disperazione, nonostante i recenti successi di un’offensiva multinazionale. 

«Ogni settimana che passa veniamo a conoscenza di abusi sempre più brutali che i Boko haram hanno commesso contro i civili», ha detto Mausi Segun, ricercatore di Human Rights Watch in Nigeria. «Il governo nigeriano ha bisogno di fare della protezione dei civili una priorità nelle operazioni militari contro gli estremisti islamici».

Domani intanto il paese andrà al voto per le elezioni presidenziali e parlamentari in un clima ti tensione e instabilità. Il presidente in carica Goodluck Jonathan, appoggiato dalla popolazione cristiana del sud, se la vedrà con il principale contendente Muhammadu Buhari, appoggiato invece dai musulmani del nord del paese, che comprende le regioni più colpite dal conflitto contro i Boko haram. (Hrw.org)