Nigeria

Più di 8000 persone sono morte negli ultimi quattro anni dopo essere stati arrestati dalle forze di sicurezza della Nigeria con l’accusa di far parte del gruppo estremista islamico Boko haram. È l’accusa lanciata ieri da Amnesty International in un rapporto di 133 pagine, intitolato “Stars on their shoulders, Blood on their hands” (Stellette sulle spalle, sangue sulle mani) l’ong calcola che dal 2011 le violenze del gruppo islamista e la repressione delle Forze armate abbiano provocato circa 17.000 morti. Stando a questa stima, circa il 40% delle vittime del conflitto sono decedute dopo la cattura da parte dei militari.

Secondo Amnesty  più di 1.200 persone sono morte in esecuzioni extragiudiziali dal marzo del 2011 e oltre 7.000 mentre erano in detenzione militare a causa della fame, del sovraffollamento, di torture e per mancanza di assistenza medica.

L’organizzazione non governativa ha chiesto l’avvio di inchieste a carico di alti ufficiali dell’esercito di Abuja.

“Questi atti, commessi nel contesto di un conflitto armato non internazionale, costituiscono crimini di guerra”, ha detto Amnesty aggiungendo che  “I dati dimostrano che alti vertici militari sapevano, o avrebbero dovuto sapere, della natura e la portata dei crimini commessi”.

Il rapporto di Amnesty è stato basato su circa 400 interviste con fonti, tra vittime, testimoni oculari e membri delle forze armate, arricchiti da video e fotografie.

Il neo presidente Muhammadu Buhari, durante il suo insediamento ufficiale avvenuto la settimana scorsa, ha promesso di sconfiggere i Boko haram, e ha definito gli appartenenti al gruppo come dei “senza cervello” e “senza Dio”. Proprio ieri è stato a colloquio con il suo omologo nigerino a Niamey e oggi è atteso in Ciad per discutere su come affrontare meglio l’insurrezione degli estremisti. (Ciad, Niger e Camerun fanno parte delle coalizione che sta combattendo il gruppo terroristico nigeriano).

Inoltre proprio nei giorni scorsi Buhari ha annunciato di voler trasferire il centro delle operazioni contro Boko haram da Abuja a Maiduguri, città del Nord est del paese spesso attaccata dal gruppo. (Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati