Le autorità nigeriane hanno dichiarato di aver sottratto al traffico di minori nove ragazze e un ragazzo in partenza dall’aeroporto di Lagos e diretti in Russia.

Cinque sospettati, tra cui un poliziotto e un doganiere, sono stati arrestati per aver facilitato il loro viaggio, secondo quanto riferito dall’agenzia governativa per la lotta al traffico di esseri umani (NAPTIP).

Le vittime, che avevano documenti di identificazione dei tifosi di calcio per confondersi tra i supporter dei Mondiali di calcio, sono state fermate mentre cercavano di salire a bordo di un aereo che da Lagos doveva raggiungere Mosca.

I minori, non accompagnati, sono ora in un rifugio per vittime del commercio di esseri umani, gestito dall’Agenzia nazionale per la proibizione della tratta.

Altre cinque potenziali vittime, tra cui anche dei minorenni, sono state fermate mentre tentavano di imbarcarsi su un volo diretto in Russia, quando il personale ha notato che avevano biglietti di sola andata. (BBC)