Nigeria / Elezioni 2019

Il presidente nigeriano Muhammadu Buhari si è visto costretto a negare pubblicamente, domenica, di essere morto e di essere stato sostituito da un sosia, notizia che circola da mesi sui social media. Una fake news che rischia di compromettere la sua corsa per un secondo mandato alle elezioni di febbraio.

Buhari ha trascorso cinque mesi in Gran Bretagna lo scorso anno in cura per una malattia sconosciuta. La teoria ampiamente diffusa sui social media – e anche da alcuni oppositori politici – è che sia stato sostituito da un sosia originario del Sudan, chiamato Jubril. Affermazioni non supportate da alcuna prova, fatte attraverso un video che ha ottenuto migliaia di visualizzazioni su YouTube e Facebook.

«Sono io, sono vero, vi assicuro. Presto festeggerò il mio 76° compleanno e andrò comunque forte», ha detto Buhari in un messaggio ai nigeriani inviato dalla Polonia, dove stava partecipando a una conferenza, quando gli è stato chiesto di Jubril. «Un sacco di gente sperava che fossi morto durante la mia malattia», ha aggiunto, precisando che coloro che hanno diffuso questa diceria sono «ignoranti ed eretici».

La larga diffusione di notizie false create ad arte sui social network, in particolare in vista delle elezioni, è un problema molto sentito in tutta l’Africa e in Nigeria, dove per farvi fronte è nato di recente un consorzio giornalistico con lo scopo di svelare e rivelare ai cittadini le fake news. (Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati