Nigeria

Il presidente nigeriano Muhammadu Buhari è rientrato sabato sera nel suo paese dopo due settimane trascorse in Gran Bretagna, secondo l’account ufficiale Twitter della presidenza, che ieri ha condiviso le foto del leader che sbarcava dal suo aereo.

Un assistente presidenziale aveva annunciato il rientro sabato, allentando le preoccupazioni per la sua salute, in vista delle elezioni del febbraio 2019, alle quali Buhari si candida per ottenere un secondo mandato. La presidenza ha rifiutato di dire se il presidente avesse o meno un appuntamento medico durante la sua assenza.

Lo scorso anno Buhari ha trascorso cinque mesi in Gran Bretagna per trattamenti medici per una malattia sconosciuta, cosa che ha sollevato le critiche dell’opposizione, secondo cui il 75enne non sarebbe adatto a guidare la nazione più popolosa del continente. Ma il principale partito di opposizione, People’s Democratic Party (PDP), non ha ancora individuato un candidato e l’All Progressive Congress (APC), il partito del presidente, al governo, è stato colpito da una serie di defezioni di alto profilo.

Come già aveva fatto prima delle sue altre, lunghe assenze, Buhari ha consegnato i suoi poteri al vicepresidente Yemi Osinbajo che nel frattempo ha licenziato il capo delle forze di sicurezza nazionale, Lawal Daura, per aver schierato i suoi uomini armati e a volto coperto, il 7 agosto, bloccando temporaneamente l’accesso al parlamento nigeriano di Abuja. (Reuters / Bloomberg)