Nigeria

Un’operazione dell’esercito nigeriano nel nord del paese, nello stato di Borno, ha portato alla liberazione di 338 persone (8 uomini, 138 donne, 1.192 bambini) rapiti e tenuti prigionieri dal gruppo terroristico di Boko Haram. L’esercito ha agito nell’area delle foresta di Sambissa, situata a sud di Maiduguri.

L’annuncio è stato dato oggi pomeriggiodall’ufficio stampa dell’esercito, il quale ha anche comunicato che nel corso dell’intervento sono stati uccisi una trentina di jihadisti. Le persone liberate sono state trasferite nella città di Mubi, quartier generale della 28ª Brigata.

Il governo nigeriano ha di recente affermato che ritiene di poter debellare Boko Haram nello stato di Borno entro la fine del 2015. (Afp)