Nigeria

Con una lettera aperta intitolata “Il presidente Buhari dovrebbe prendere immediatamente un permesso medico”, un gruppo di 13 leaders della società civile nigeriana – tra cui l’avvocato per i diritti umani Femi Falana e Jibrin Ibrahim, accademico presso un think tank con sede ad Abuja – ha invitato pubblicamente il presidente Muhammadu Buhari, a ricorrere con urgenza a nuove cure.

Il gruppo di politici è preoccupato per la sua assenza dalle ultime due riunioni settimanali di gabinetto che accentuano le speculazioni sulla sua capacità di gestire la nazione più popolosa d’Africa in una fase particolarmente delicata.

Il 74enne presidente Buhari è malato, ma non si conoscono i dettagli della sua condizione medica. A gennaio – per la seconda volta nell’arco di otto mesi – si era recato in Gran Bretagna per ricevere trattamenti sanitari, rientrando in Nigeria solo a marzo. Tornato ad Abuja aveva ammesso di non essere mai stato così male in vita sua. In quell’occasione il ministro dell’Informazione, Lai Mohammed, aveva detto alla Bbc che la salute del presidente era “una questione personale”.

Alla lettera, diffusa il 1 maggio, non c’è stata ancora una replica ufficiale della presidenza.

La scorsa settimana Garba Shehu, uno dei portavoce del presidente, ha dichiarato che Buhari passa gran parte del suo tempo nell’ufficio interno alla sua residenza privata, dove tiene briefing giornalieri per seguire le attività del governo, incontrando regolarmente il suo vice-presidente. Buhari, ha aggiunto, “sta prendendo le cose lentamente, per recuperare completamente le forze dopo il lungo periodo di trattamento” nel Regno Unito. (VoA / Bbc)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati