Nigeria

Le forze di sicurezza hanno bloccato temporaneamente l’accesso al parlamento nigeriano, questa mattina ad Abuja, impedendo per circa un’ora a chiunque di entrare.

Lo riferisce l’agenzia Reuters riportando testimonianze sul posto secono le quali uomini armati che indossavano l’uniforme nera del Dipartimento della Sicurezza di Stato si sono posizionati davanti ai cancelli dell’edificio, dove sono stati poi raggiunti da agenti di polizia.

Un testimone ha detto che agenti della sicurezza, alcuni dei quali erano mascherati, hanno poi permesso ai legislatori di entrare ma hanno continuato a sbarrare l’accesso ad agenti governativi e giornalisti. Il motivo di questo intervento resta per ora sconosciuto e la polizia non ha fatto dichiarazioni in merito.

Reuters riferisce inoltre che Bukola Saraki – alto consigliere del presidente del Senato e terzo politico più anziano della Nigeria – è stato tra coloro che hanno twittato foto e video al di fuori del palazzo dell’Assemblea nazionale. Saraki fa parte di un gruppo di legislatori che hanno lasciato il partito del presidente Muhammadu Buhari nelle ultime settimane e si sono uniti all’opposizione.

Le defezioni precedono le elezioni presidenziali e legislative all’inizio del prossimo anno, nelle quali Buhari intende cercare un secondo mandato. Ma la perdita di figure influenti e le divisioni all’interno del suo partito, potrebbero fargli perdere il sostegno di potenti reti di mecenatismo e degli elettori. (Reuters)