Nigeria

Il gruppo Niger Delta Avengers ha rivendicato sabato l’attacco ad un oleodotto compiuto venerdì sera, nell’area di Bonny Island, dove si trovano numerose installazioni petrolifere. Si tratta del primo episodio di violenza da parte di questo gruppo dallo scorso agosto, quando era stata dichiarata una tregua nelle ostilità per tentare il dialogo con il governo.

I Niger Delta Avengers hanno come obiettivo ottenere una diversa ripartizione della ricchezza derivante dal petrolio, che favorisca le regioni da cui viene estratto. Nonostante il governo avesse promesso di occuparsi della questione una volta dichiarata la tregua, secondo il gruppo non ci sono ancora stati progressi. Al contrario, sono stati denunciati casi di raid militari contro i giovani della regione, compiuti violando la tregua; in uno di questi sarebbe morto il padre di un ex leader del gruppo Delta Avengers. L’attacco di venerdì vorrebbe quindi essere un avvertimento per il governo e per l’esercito. Quest’ultimo, dal canto suo, denuncia anche un altro attacco compiuto sabato in una diversa zona della regione, sembra da militanti legati al gruppo Bakassi Strike Force, in cui sarebbe stato ucciso un soldato e altri due risulterebbero dispersi. (Reuters / Africa News)