Nigeria / Pirati

Sabato scorso un gruppo di pirati ha attaccato una nave da carico svizzera, la MV Glarus, e ha preso in ostaggio 12 membri dell’equipaggio, mentre l’imbarcazione navigava al largo delle coste nigeriane.

La nave mercantile stava trasportando grano da Lagos a Port Harcourt e contava 19 persone a bordo. La NIMASA (Nigerian Maritime Administration and Safety Agency) ha diffuso la nazionalità dei membri dell’equipaggio, sette provenienti dalle Filippine e altri da Slovenia, Ucraina, Romania, Croazia e Bosnia.

La Compagnia commerciale Massooel Shipping ha riferito che i pirati hanno assaltato la nave utilizzando lunghe scale e che hanno distrutto gran parte degli apparecchi di comunicazione presenti a bordo.

Stando ai dati di uno studio pubblicato a luglio da Eos Risk Group, compagnia leader nel settore dei servizi di sicurezza professionali, il numero dei rapimenti nelle acque prospicenti la regione meridionale del Delta del Niger è aumentato nell’ultimo anno: dai 52 ostaggi del 2016, ai 75 del 2017. Nella prima metà dell’anno corrente si contano 35 marinai sequestrati dai pirati. I rapimenti sono il mezzo più comune per chiedere esosi riscatti alle compagnie commerciali straniere. (Voice of America Reuters)