Svezia / Right Livelihood ai Boscimani
Il 9 dicembre 2005, Roy Sesana riceverà nella sede del governo svedese a Stoccolma il Right Livelihood Award, noto anche come “Premio Nobel Alternativo”.

Nel discorso di premiazione, il leader dei Boscimani Roy Sesana afferma: “Io sono qui perché il mio popolo ama la sua terra. Perché senza la nostra terra stiamo morendo”.

Il premio è stato assegnato a Sesana e alla First People of Kalahar (FPK), l’organizzazione dei Boscimani, per la loro “risoluta resistenza agli sfratti forzati dalle terre ancestrali” e per la loro strenua battaglia “per vedersi riconoscere il diritto di mantenere il loro tradizionale stile di vita”.

I Boscimani Gana e Gwi sono stati deportati dalle loro terre – nel deserto del Kalahari in Africa meridionale – dal governo del Botswana. Sono stati arrestati, torturati e sottoposti al divieto di praticare la caccia e la raccolta. Tutti i leader della FPK sono stati arrestati in settembre con l’accusa di aver cercato di entrare nella riserva per portare acqua e cibo ai loro familiari.

“Il Presidente ci disse che dovevamo andarcene a causa dei diamanti. E poi disse che cacciavamo troppi animali; ma questo non è vero – spiega Roy Sesana – dicono tante cose che non sono vere. Hanno anche detto che dovevamo andarcene perché il governo potesse svilupparci. Il presidente dice che se non cambieremo, moriremo come il Dodo. Non sapevo cosa fosse il Dodo. E allora mi sono messo a fare ricerche. Era un uccello, ed è stato sterminato dai coloni. Il presidente aveva ragione. Cacciandoci via dalla nostra terra, loro ci stanno uccidendo.

Mi chiedo che sviluppo sia mai quello che fa vivere la tua gente meno di
quanto vivesse prima. Stiamo prendendo l’AIDS. I nostri bambini non vogliono andare a scuola perché là vengono picchiati. Alcuni si stanno dando alla prostituzione. Non gli è permesso cacciare, e allora si picchiano perché si annoiano e bevono. Alcuni hanno cominciato a suicidarsi. Non si è mai vista una cosa del genere prima! Fa male raccontare queste cose. È questo lo sviluppo?”.

 

Roy Sesana è un Boscimane Gana della Central Kalahari Game Reserve del Botswana, ha circa 56 anni e da ragazzo, ha lavorato per qualche anno nelle miniere del Sudafrica prima di decidere di tornare a vivere nel Kalahari, dove ha iniziato e concluso il suo percorso di formazione per diventare sciamano.