Il cielo sopra i Grandi Laghi
Danilo Giannese

Non bastano la guerra e le violenze, le ripetute incursioni dei ribelli e gli scontri tra l’esercito regolare e le milizie armate. Non bastano la fame e l’incertezza quotidiana del proprio domani. Non basta neanche quel senso di scoraggiamento con cui un conflitto senza fine ti penetra l’animo fino in fondo. Spesso irreversibilmente.
Quando ci si mette contro anche la natura, allora la speranza, anche per chi di mestiere fa o ha fatto l’operatore umanitario, rischia seriamente di vacillare.
Queste foto sono state scattate a Mweso, nella provincia congolese del Nord Kivu, un’area caratterizzata dalla presenza massiccia di sfollati. Nei giorni scorsi una forte alluvione ha aggiunto difficoltà su difficoltà nelle vite sia degli sfollati che della popolazione locale che vive nei villaggi.
Le immagini, scattate da suor Paola Paoli RSCJ, direttrice di progetto del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati a Mweso, ritraggono le abitazioni sommerse dall’acqua degli abitanti dei villaggi della zona.
Piove sul bagnato.