Repubblica Democratica del Congo

Nella notte tra lunedì e martedì è stato lanciato l’allarme nella città di Goma nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo, per via di colpi d’arma da fuoco nella zona dell’aeroporto che era stato attaccato da parte di un gruppo di uomini non identificati. Al mattino si è poi potuto constatare che sul terreno erano rimasti sia alcuni degli assalitori, sia elementi della guardia repubblicana delle Fardc (l’esercito nazionale).

Infatti successivamente, fonti istituzionali hanno rivelato che, almeno quattro soldati e tre assalitori sospetti sono stati uccisi nell’attacco che sempre fonti militari e diplomatiche hanno detto successivamente essere stato opera di miliziani ribelli Mai-Mai.

Secondo fonti locali i miliziani erano interessati ad impadronirsi di cibo, armi e munizioni.

La regione vive da anni un conflitto che coinvolge decine di miliziani armati, come i Mai-Mai appunto che controllano gran parte delle zone dei confini orientali ricche di minerali, ma gli attacchi di questo genere sono rari.

È notizia di oggi che i soldati delle esercito congolese hanno catturato un uomo sospettato di essere la mente dietro l’attacco. Lo ha annunciato il  portavoce del governo Lambert Mende che ha descritto l’uomo catturato come un “criminale” dalla città di Butembo, circa 270 km a nord di Goma. “Ha reclutato il gruppo per questa aggressione e ha organizzato l’attacco,” ha detto Mende in un comunicato.

L’uomo è stato arrestato a Goma grazie alle informazioni fornite da tre assalitori catturati e all’aiuto dell’intelligence del vicino Ruanda, ha detto sempre Mende all’agenzia Reuters. (Reuters)

Intanto la società civile della città di Goma protesta per la mancanza di sicurezza. “Quando qualcuno riesce a infiltrarsi in una città che dovrebbe essere controllata dai servizi di sicurezza, c’è una debolezza evidente: manca la vigilanza delle autorità e della stessa popolazione civile, c’è un clima d’impunità”. È quanto ha spiegato ieri alla Misna, Thomas d’Aquin Muiti, presidente della società civile del Nord Kivu. (Misna)


Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati