Rd Congo / Elezioni 2018

I due principali leader delle opposizioni nella Repubblica democratica del Congo, Vital Kamerhe e Felix Tshisekedi, hanno annunciato il 23 novembre a Nairobi, in Kenya, un’alleanza in vista delle elezioni generali  del 23 dicembre.

Per la corsa alla presidenza sarà Tshisekedi il candidato comune, mentre Kamerhe ritirerà la sua candidatura.
Felix, figlio del veterano capo dell’opposizione, Etienne Tshisekedi, guida il principale partito di opposizione, l’Unione per la democrazia e il progresso sociale (UDPS) mentre Kamerhe è il leader del partito dell’Unione per la nazione congolese (UNC).

I due facevano parte della coalizione Lamuka che riuniva i vertici di sette partiti d’opposizione firmatari di un  accordo – raggiunto l’11 novembre scorso a Ginevra, sotto gli auspici della Fondazione Kofi Annan – e da loro rinnegato nemmeno ventiquattr’ore dopo. L’intesa indicava Martin Fayulu come candidato comune di tutte le opposizioni congolesi.

Il 21 novembre scorso Fayulu è rientrato nel paese con la promessa di fare tutto il possibile per lottare contro il potere della coalizione di governo che ha scelto l’ex ministro degli Interni Emmanuel Ramazani Shadary come suo candidato alla successione di Joseph Kabila.

Kabila, che ha superato il suo mandato costituzionale di due anni, ha accettato di dimettersi nell’agosto di quest’anno. È rimasto in carica dopo la scadenza del suo mandato nel 2016, perché le elezioni non potevano essere tenute nei tempi previsti. Allora l’organo elettorale lamentava la mancanza di un registro degli elettori credibile e l’insicurezza in alcune parti del paese. Elementi che persistono ancora oggi, aggravati da un’importante epidemia di ebola nel nordest. (France 24/ Africanews)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati