R.D. Congo / Politica

La Repubblica democratica del Congo ha accettato di riconoscere l’ex gruppo ribelle M23 come movimento politico. Il nome dell’ormai scomparso movimento ribelle sarà l’Alleanza per la salvezza del popolo.

Secondo i documenti la registrazione del partito è stata certificata lunedì attraverso un ordine ministeriale firmato dal ministro dell’interno.

L’M23 divenne attivo in RDC nell’aprile del 2012, in seguito alle accuse mosse al governo di non aver onorato i precedenti accordi di pace.

Ma un anno più tardi il gruppo ribelle fu sconfitto dall’esercito congolese e dalle forze delle Nazioni unite, trovando rifugio nei paesi vicini Rwanda e Uganda.

Tuttavia, più gruppi armati operano ancora nella regione che ormai non conosce tregua da quasi vent’anni.

Gran parte delle attività dei ribelli consistono di abusi contro i civili e di sfruttamento illegale delle risorse naturali. (Africanews)