Repubblica Democratica del Congo

Le forze delle Nazioni Unite hanno dispiegato truppe di terra, elicotteri d’attacco e droni per sostenere la campagna militare dalla Repubblica Democratica del Congo (Rdc), contro un gruppo di ribelli del nord-est del paese. La ha annunciato ieri il capo della missione di mantenimento della pace delle Nazioni Unite (Monusco) Martin Kobler.

 L’offensiva controle Forze di resistenza patriottica dell’Ituri (Frpi) segna la prima volta che i caschi blu tornano a fornire supporto di combattimento all’esercito congolese dopo che nel mese di gennaio il comando aveva deciso din non partecipare all’offensiva contro i ribelli delle Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda (Fdlr).

In tale operazione, la Monusco ha rifiutato di collaborare nelle operazioni perché l’esercito congolese aveva affidato l’incarico a due generali congolesi accusati di violazioni dei diritti umani.

La missione Monusco è attualmente la più grande del mondo per quanto riguarda l’Onu e ha anche il mandato di azione militare nelle province orientali della Rdc per combattere i gruppi armati che a decine affliggono la regione da decenni.

L’offensiva contro la dell’Frpi è la più importante sin da quella congiunta  contro la ribellione del gruppo M23 ruandese del 2013. Ha detto il capo della missione Martin Kobler. “Qui si ha la prova che se si lavora insieme si producono risultati”ha detto Kobler in una conferenza stampa.

Nel primo resoconto dettagliato l’offensiva che ha avuto inizio la scorsa settimana, Kobler detto che l’esercito è intervenuto per evitare che i ribelli marciassero sulla città di Gety dopo che i colloqui con l’Frpi erano falliti nella città di Aveba. I combattimenti sono continuati questa settimana, e circa 400 combattenti del dell’Frpi sono stati dispersi in piccoli gruppi.

L’Frpi, formato nel 2002, è considerato come uno dei gruppi ribelli più forti nella parte orientale della Rdc, perché sfrutta le risorse derivanti dalle riserve di oro, diamanti e legname che commercia illegalmente.

Kobler ha anche detto che altri colloqui saranno necessari con il governo di Kinshasa prima che le Nazioni Unite possano riprendere a sostenere le operazioni congiunte anche contro i ribelli ruandesi dell’Fdlr che attualmente la Rdc sta conducendo da unilateralmente. (Reuters)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati