Rd Congo / Nord Kivu

La società civile di Rutshuru, nel Nord Kivu, nell’est della Repubblica democratica del Congo, ha indetto da mercoledì a venerdì prossimi tre giornate di sciopero in protesta contro l’aumento di attacchi e rapimenti a scopo d’estorsione in alcune zone del territorio, un fenomeno in piena rinascita da luglio 2016.

Non è la prima volta che territorio di Rutshuru si trova di fronte a questo tipo di attacchi molto specifici, ma da luglio il business dei sequestri è in piena espansione. I primi obiettivi sono i commercianti e chi lavora per le organizzazioni umanitarie considerate, dicono i residenti, in grado di pagare i riscatti. “Ma questi rapimenti non sono una coincidenza”, dice un funzionario locale, accusando a sua volta gruppi Mayi-Mayi, militari e responsabili politici ed economici.

Tra le Ong colpite di recente Save the Children che dopo il rapimento di due suoi operatori il ??9 marzo scorso, ha deciso di sospendere parte delle attività in quel territorio. La settimana scorsa è toccato all’organizzazione locale Biferd con quattro dei suoi membri rapiti, portati nella foresta e liberati dopo poche ore. I sequestratori avevano chiesto un riscatto di 20.000 dollari. (Afrique Presse)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati