Ambiente Armi, Conflitti e Terrorismo Congo (Rep. dem.) Rwanda Uganda
Tensione tra i due paesi al Congresso sulle aree protette di Kigali
La Rd Congo torna a denunciare interferenze del Rwanda
21 Luglio 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 1 minuti
Il presidente rwandese Paul Kagame (a sinistra) e quello congolese Felix Tshisekedi (Credit: Kagame / Flickr)

La Repubblica democratica del Congo ha chiesto ai partecipanti al primo Congresso africano sulle aree protette che si sta tenendo a Kigali, di aprire gli occhi e di condannare il Rwanda che, secondo il ministro del turismo Modero Nsinba, sostiene il gruppo ribelle M23. Gruppo che agisce nel parco del Virunga, nel nordest della Rd Congo, dove compie sistematiche razzie e uccisioni.

Un’altra denuncia sul tema delle interferenze straniere arriva dal medico Denis Mukwege, premio Nobel per la pace nel 2018. Mukwege critica l’utilizzo di reparti delle esercito ugandese nel Nord Kivu e nell’Ituri, e il ventilato invio di una forza militare della Comunità economica dell’Africa orientale, alla quale la Rd Congo ha aderito di recente e della quale fa parte anche il Rwanda.

Non si comprende, ha sottolineato il premio Nobel, perché il presidente Felix Tshisekedi si affidi a paesi come l’Uganda e il Rwanda che sono all’origine della destabilizzazione, delle atrocità e del saccheggio delle risorse congolesi.

 

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it
NIGRIZIA SETTEMBRE 2022
Abbonati