Soffocato il dissenso in vista del voto del 4 agosto

Un tribunale di Kigali ha ordinato, il 27 marzo, il rilascio provvisorio della moglie di un oppositore rwandese in esilio, accusata, in particolare, di «formare un gruppo armato illegale». Lo ha riferito oggi  il suo avvocato Antoinette Mukamusoni.

Il nome della donna è Violet Uwamahoro, che ha la doppia nazionalità, britannica e rwandese

Secondo un osservatore dei diritti umani, presente all’udienza, il giudice del tribunale di Gasabo ha ritenuto che le testimonianze dei suoi co-imputati fossero contraddittorie

La signora Uwamahoro è la moglie di Faustin Rukundo, un esponente del Rwanda national congress, partito di opposizione in esilio formato dagli ex amici del presidente Paul Kagame e che Kigali qualifica «terroristi».

Residente nel Regno Unito dal 2004, la donna si era recata in Rwanda per partecipare al funerale del padre. Ma dal 14 febbraio suo marito ne aveva perse le tracce. Ha così denunciato il “sequestro” della moglie operato dai servizi di intelligence rwandesi, legando il rapimento alla sua militanza politica. Solo il 3 marzo la polizia ha annunciato di detenere la signora Uwamahoro con il sospetto di “reati gravi”.

Violet Uwamahoro è accusata, insieme con il cugino Jean-Pierre Shumbusho poliziotto a Kigali, di voler «formare un gruppo armato illegale»; «di aver recato offesa al potere costituito o al presidente della repubblica» e «di aver divulgato segreti di stato».  

Secondo il suo avvocato, la Uwamahoro è accusata di aver chiesto al cugino di rivelare «informazioni relative alla sicurezza dello Stato», chiedendogli poi di «andare in Uganda per formare un gruppo armato in grado di attaccare il Rwanda».

Nel corso della prima udienza, il 23 marzo scorso, Shumbusho ha riconosciuto le accuse mentre la signora Uwamahoro le ha respinte in blocco.

Il suo arresto e «altri casi di detenzione arbitraria appaiono destinati a soffocare il dissenso» in vista delle elezioni presidenziali del 4 agosto, ha sottolineato recentemente Amnesty International. Al potere dal 1994, il presidente Paul Kagame sta manovrando per un nuovo mandato.

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati