Rwanda

Secondo il quotidiano locale “Kigali Today”, a favore della modifica dell’articolo 101 avrebbero votato 79 deputati su 80, con un solo astenuto. Il processo, fanno sapere i media locali, dovrebbe terminare con un referendum popolare che consentirà a Kagame di candidarsi ufficialmente alle prossime elezioni presidenziali. In mattinata già il Senato di Kigali aveva votato all’unanimità a favore della modifica della Costituzione.

Il parlamento ruandese ha approvato oggi la modifica dell’articolo 101 della Costituzione, che consentirà al presidente Paul Kagame di candidarsi per un terzo mandato alla guida del paese in occasione delle presidenziali del 2017.

Lo riferisce l’emittente britannica Bbc. A favore di Kagame, al potere dal 2003, si erano schierati nelle scorse settimane 3,7 milioni di cittadini ruandesi, più della metà del corpo elettorale, che hanno firmato infatti una petizione popolare per chiedere la riforma della Costituzione.

L’opposizione, attraverso il Partito democratico verde (Dgpr), si è rivolta alla Corte suprema, i cui giudici hanno però respinto il ricorso presentato dalla forza politica. Questo perché, secondo quanto rivelato dalla dirigenza dello stesso partito, nessun avvocato si è reso disponibile a occuparsi del caso. (Agenzia Nova)