Attesa e qualche tensione
La XXVII edizione della Coppa d’Africa dirà oggi i nomi delle due formazioni che si affronteranno in finale domenica prossima. Di fronte Ghana-Nigeria e Algeria-Egitto.

Oggi pomeriggio alle 16.00, allo stadio dell’ “11 Novembre” di Luanda (Angola), si gioca la prima semifinale della Coppa d’Africa tra il Ghana e la Nigeria. È un vero derby dell’Africa occidentale perché le due squadre totalizzano insieme 6 titoli di Campioni d’Africa (4 volte il Ghana e 2 volte la Nigeria): il vincitore rappresenterà proprio questa parte del continente nella finale di questa edizione. Nella passata edizione della Coppa d’Africa, i ghanesi avevano battuto i nigeriani ai quarti di finale: sono fiduciosi di poter eliminare i cugini nigeriani anche questa volta.

 

In serata, alle ore 19.30, va in scena allo stadio nazionale di Ombaka nella città di Benguela, la seconda semifinale tra l’Algeria e l’Egitto. Una partita considerata ad alto rischio per quanto è accaduto lo scorso 18 novembre: sul campo neutro di Khartoum (Sudan), le due nazionali si sono giocate la partecipazione ai mondiali in Sudafrica. Vinse l’Algeria, ne seguirono polemiche e disordini.

 

Oltre al passaggio del turno, la nota importante di questo incontro è che, in caso di vittoria dell’Algeria, l’Egitto perderà la sua imbattibilità, che dura dal 2006, nella fase finale della Coppa d’Africa. L’ultima sconfitta dei Faraoni risale all’edizione 2004 della Coppa d’Africa, proprio contro l’Algeria (1 – 2). In caso di vittoria, i Faraoni tenteranno di vincere nella serata di domenica 31 gennaio a Luanda la loro settima Coppa d’Africa e la terza consecutiva, che sarà anche un record della competizione.

 

Giovedì 28 gennaio

Ghana – Nigeria   1 – 0    (Asamoah Gyan)     (ore 16.00) a Luanda

Algeria – Egitto     0 – 4    (Hosni Abdrabou 39′, Mohamed Zidan 65′, Mohamed  Abdelshafi 80′, Mohamed Nagy Gedo 90′)  (ore 19.30) a Benguela