Senegal / Economia

La Direzione per la previsione e gli studi economici (Dpee) del governo senegalese ha previsto che nel 2016 il Prodotto interno lordo (Pil) nazionale crescerà del 6,6%, aumentando la già importante crescita dell’anno precedente che era stata del 6,5%. L’ente afferma che sarà possibile continuare su questa strada positiva, se saranno mantenuti gli investimenti statali previsti finora. Grazie ai bassi prezzi mondiali delle materie prime di base, l’inflazione è limitata allo 0,8% e appare positiva anche la situazione delle finanze pubbliche, grazie alla politica di razionalizzazione dei costi operativi che ha liberato risorse per gli investimenti.
Bene anche la bilancia commerciale che, secondo la Dpee, potrebbe avere ulteriori margini di miglioramento, rafforzando la produzione locale e approfittando dei prezzi contenuti delle materie prime a livello internazionale. Questi dati confermano valutazioni precedenti e si inseriscono in un quadro di crescita più ampio, che interessa l’Africa Occidentale e non solo; non bisogna dimenticare però che, spesso, alla crescita degli indicatori economici non corrisponde un reale miglioramento delle condizioni di vita per i cittadini. (Africa e Affari)