Somalia / Al Shabaab

Un commando di miliziani jihadisti somali al Shabab ha attaccato ieri all’alba una base militare vicina alla città portuale meridionale Kismayo, nel villaggio di Bula Gudud. Nel rivendicare l’assalto il gruppo terrorista ha annunciato l’uccisione di 26 soldati, la distruzione di due auto e il furto di armi, munizioni e diversi veicoli. La base è gestita congiuntamente dall’esercito nazionale somalo e dalle forze della regione semi-autonoma di Jubbaland, di cui Kisimayo è capoluogo.
Nel rivendicare i suoi attacchi al Shabaab è solito ingigantire il numero delle vittime e dei danni causati.

Raccontando la dinamica dell’attacco, funzionari regionali hanno riferito a VoA di due auto condotte da attentatori suicidi esplose contro il checkpoint militare all’ingresso della base, cui è seguita un’intensa sparatoria. Le stesse fonti parlano di almeno sette soldati uccisi e di oltre 10 feriti.
I funzionari hanno detto anche che i combattimenti nella zona sono proseguiti per circa due ore perché i rinforzi inviati da Kismayo erano rimasti vittime di un’imboscata.

Non esiste al momento conferma indipendente di entrambi i rapporti e non è chiaro se i terroristi siano riusciti a penetrare all’interno della base. (VoA / Al Jazeera)