Somalia / Terrorismo

Il gruppo jihadista al-Shabaab ha rivendicato l’attentato con autobomba avvenuto ieri mattina nella capitale somala Mogadiscio, nel quale sono morte quattro persone e altre 15 sono rimaste ferite.

L’attentato segue quello avvenuto lo scorso 28 dicembre, sempre a Mogadiscio, rivendicato da al-Shabaab, nel quale sono morte almeno 90 persone. In seguito all’attentato il Comando degli Stati Uniti per l’Africa (Africom) ha sferrato diversi raid aerei contro i miliziani islamisti nelle località di Qunyo Barrow e Caliyoow Barrow, uccidendo decine di jihadisti.

Come rappresaglia per i raid Usa, al-Shabaab ha attaccato domenica scorsa la base militare di Manda Bay, nel Kenya sud-orientale, uccidendo un militare statunitense e due contractor del dipartimento della difesa di Washington.