Somalia / Al Shabaab

Un nuovo attentato terroristico a Mogadiscio ha provocato ieri 39 morti e 50 feriti. Un’auto guidata da un attentatore suicida, è esplosa nel mercato del distretto di Wadajir, distruggendolo completamente. Si tratta del primo grande attacco nella capitale dall’elezione del nuovo presidente Abdullahi Mohamed detto “Farmajo”, l’8 febbraio scorso.

Ancora nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell’azione che le autorità attribuiscono comunque ad al-Shabaab, considerando anche le dichiarazioni fatte sabato da un alto comandante del movimento jihadista, che ha annunciato che i sostenitori del nuovo presidente saranno loro obiettivi.

Giovedì al-Shabaab ha rivendicato l’uccisione di due bambini che si trovavano in una casa vicino al palazzo presidenziale di Mogadiscio, colpita da una delle granate lanciate durante la cerimonia del passaggio di consegne tra il vecchio e il nuovo capo dello Stato. Secondo fonti vicine al nuovo presidente, la sua inaugurazione ufficiale avrà luogo il 22 febbraio, alla presenza dei leader dei paesi vicini. (Reuters / Afrique Presse)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati