Somalia / al-Shabaab

Tre persone sono rimaste uccise sabato scorso nell’esplosione di un’autobomba in un ristorante della capitale somala, Mogadiscio. Un funzionario di polizia somalo, Ahmed Hassam, ha riferito che un veicolo imbottito con esplosivo, parcheggiato all’esterno di un piccolo ristorante nel quartiere Shibis di Mogadiscio, è stato fatto esplodere con un telecomando a distanza mentre decine di persone erano a pranzo all’interno del locale. Sono almeno 5 i feriti nell’attentato.

Al momento non è stata fatta alcuna rivendicazione, ma l’attacco reca in sè i tratti distintivi del gruppo estremista islamico al-Shabaab. Nonostante sia stato estromesso da Mogadiscio e dalle regioni limitrofe, il gruppo jihadista continua a sferrare attacchi in tutto il tormentato paese del Corno d’Africa. Solo giovedì scorso un altro attentato aveva provocato la morte di due civili e il ferimento di altri dieci. (Ansa)