Somalia / Internet

Il paese è in serie difficoltà da settimane dopo che il 26 giugno scorso la MSC Alice, una nave dell’Oman diretta a Mogadiscio, ha tagliato accidentalmente il collegamento ad internet, tranciando il cavo in fibra ottica sottomarino. Il prolungato blackout ha danneggiato in particolare il commercio, i media, gli uffici governativi, le imprese e le aziende per il trasferimento di denaro. Una perdita per il paese pari a 10 milioni di dollari al giorno, secondo il procuratore generale della Somalia, Ahmed Ali Dahir, che ha confermato alla BBC che la nave è sotto sequestro e che il governo ha chiesto ai proprietari un risarcimento per le perdite subite in seguito all’incidente. (Africa News / VoA)