Somalia / AMISOM

Le autorità somale stanno indagando sulla morte di quattro civili per cui sono accusati militari della missione di pace dell’Unione Africana (AMISOM), formata da 22.000 uomini provenienti da sei paesi del continente.

Secondo testimoni oculari, una bomba sarebbe esplosa durante il passaggio di una pattuglia dell’AMISOM, nel distretto di Huriwaa, zona settentrionale di Mogadiscio, danneggiano un’autobotte per il trasporto dell’acqua. L’attentato è stato più tardi rivendicato dal gruppo terroristico al-Shabaab.

La pattuglia presa di mira ha immediatamente iniziato la ricerca dei colpevoli in un’autorimessa vicina, sospettando che i colpevoli dell’attacco vi si fossero nascosti. Durante l’operazione hanno sparato uccidendo quattro civili. Testimoni oculari sostengono che i civili siano stati colpiti unicamente per rappresaglia. Un centinaio di persone hanno immediatamente inscenato una dimostrazione chiedendo giustizia.

L’AMISOM nega che l’uccisione delle quattro persone sia stata deliberata. Uomini della missione di pace sono stati accusati anche in passato dell’uccisione di civili. (Voice of America)