Sud Sudan

Secondo un rapporto diffuso dal Consiglio di stato Islamico locale, almeno 300 bambini sarebbero stati abbandonati dai genitori nella zona di Majok Yiith-Thiou, Stato di Aweil East, nel Sud Sudan settentrionale. I genitori sarebbero stati costretti a cercare rifugio in Sudan a causa della crisi alimentare che da ormai molte settimane interessa la zona.

Anyar Madut Akech, segretario del locale Consiglio di stato islamico, ha affermato in un’intervista che i ragazzi hanno cercato rifugio presso la moschea principale della zona. Qui sono stati visitati  dal Dipartimento degli affari sociali dello stato e dall’Unicef, che hanno constatato il loro stato di abbandono e di estremo bisogno.

Madut Akech ha commentato che questo genere di problemi, inusuali nella cultura locale, sono il prodotto della guerra civile: anni e anni di conflitto hanno distrutto il tessuto sociale della popolazione, raggiungendo persino il livello familiare. (Radio Tamazuj)