Sud Sudan

Lunedì ad Addis Abeba, le tre diverse fazioni dell’Splm (Splm–Juba, Splm–Io, Splm–G10) hanno trovato l’accordo sulle questioni del dispiegamento degli eserciti e della sicurezza.

L’accordo ha riguardato, tra l’altro, la presenza militare a Juba, dove potranno essere stanziati solo 4.830 soldati (3.420 di parte governativa e 1.410 per l’opposizione). Ci saranno in città anche 650 guardie presidenziali per il governo e 350 per l’opposizione oltre a 1.820 persone della polizia militare e 3.000 componenti dei servizi di sicurezza, sempre proporzionalmente divisi. Tutto il resto del personale militare dovrà essere spostato ad almeno 25 chilometri dalla capitale. Accordi simili riguardano anche le città più colpite dal conflitto, Bor, Malakal e Bentiu.

I mediatori dell’Igad hanno di chiarato che, con la firma del documento, la guerra civile in Sud Sudan è davvero finita e ora tocca ai leader del paese realizzare quanto sottoscritto in 20 mesi di complesse e dure trattative. (Sudan Tribune)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati